Cerca
  • Lara

Noemi 21 anni

Ciao a tutti, mi chiamo Noemi e sono una ragazza di 21 anni.


Ho specificato la mia età perché non avrei mai pensato di poterci arrivare.


Avevo 14 anni e pensavo che la mia vita fosse finita.

Ero abbastanza pienotta e questo mi ha etichettata per molti anni, ma con l'età dello sviluppo ho perso qualche chilo e le persone hanno iniziato a considerarmi un po' di più e non avendo molte amicizie per me questo era fantastico.

Visto che perdere peso funziona, decido di non mangiare più e vado avanti per un anno; anche perché quando lo faccio mi sento malissimo tanto da andare a vomitare.

Per me l'anoressia era un'amica che non avrei mai voluto tradire perché la vedevo come l'unica che mi facesse stare bene e quindi mangiare significava tradirla.


Nel frattempo, il mio rapporto con gli altri va sempre peggio perché divento scontrosa e molto più chiusa. Con il tempo perdo all'incirca 30 kg fino ad arrivare a pesarne 39.

Praticamente sono morta dentro, ma continuo imperterrita a vedere lei come la mia "migliore amica" perché l’unica in grado di capirmi e volermi bene.

Ma un giorno incontro Gesù che spazza via ogni cosa, una persona nuova, rinata.

Quel giorno mi trovo in un campeggio Cristiano durante l’estate, decido di andarci da sola per passare più tempo con la “mia migliore amica”


Ma Dio era lì che mi aspettava.

Mi guardo intorno e vedo altre ragazze come me, anche perché chi ha questa MALATTIA negli altri riconosce un po' di sé.


Durante un culto, però Dio mi dice chiaramente che avevo bisogno di aiuto, ma non un aiuto qualunque, il Suo aiuto.

E infatti nel momento della preghiera, vedo il pastore venire proprio verso di me, affinchè io venissi liberata da questo peso. La preghiera diventa una vera una lotta.


Dio vuole che io mi arrenda, ma più ci penso e più mi accorgo che se lo faccio rimango sola, o peggio ancora, delusa e poi la mia "cara amica" si faceva sentire e mai come prima voleva che io l'abbandonassi.

Allora prego dicendo: "Signore, Tu sai ogni cosa di me e quindi voglio chiederti, se io ti accetto nel mio cuore, Tu devi sostituire questa malattia, non devi mai farmi sentire sola".


Ad un tratto Dio spazza via ogni cosa e quella sera stessa finalmente ceno, ricordo anche il piatto, gateau di patate.


Da quel giorno è stato Lui il mio migliore amico

e non mi ha mai abbandonata.


Oggi ho molti amici, non soffro più la solitudine ed ora il mio cuore è pieno di pace.

L'anoressia è una malattia, e sei tu a volerla, è autolesionismo.

Non puoi uscirne da sola, hai bisogno che qualcuno ti salvi: Gesù è l'unico che può salvarti e che può donarti una nuova vita, una vera vita.

Chiedi a Lui con tutto il tuo cuore e vedrai che anche tu sarai libera.

127 visualizzazioni

©2019 di Pillole di fede. Creato con Wix.com